ANNA palindromo

Sono innamorata del MOVIMENTO, in tutte le sue musicalità e  forme.
Lo osservo dal mattino quando mi sveglio ai primi battiti di palpebre a quando faccio il caffè; nel cammino verso il treno, nella gestualità delle persone, negli strani lavori che spesso mi ritrovo a fare, nei luoghi stretti e affollati, nel momento in cui mi abbandono sul lenzuolo la sera.

Sono cresciuta tra lo sci e il tennis – quindi con un leggero senso della gara – ma anche con le corse e le cadute di gruppo nei luoghi “misti verde e cemento degli anni ’90” ; poi con tanta musica e natura.

Faccio molta fatica a stare ferma, così i miei lavori pongono al centro lo SPOSTARSI, nelle sue possibilità del momento, e sono fortemente connessi ai desideri primari del corpo (e del loro agire): respirare, mangiare, dormire, sentire.
Il luogo del VULNERABILE è dove incontro qualcosa di autentico del corpo umano e della posizione come singolo rispetto alla pluralità: renderlo visibile sembra possa diventare atto progettuale e tensione collettiva per permettere l’emersione dell’indicibile, nella delicatezza e dignità.

Quello che spesso mi ritrovo a ricercare da sola, provo poi a condividerlo con altri corpi, nel preciso intento di individuare metodi e suggestioni che permettano ad ognuno di accedere alla propria e originale fisicità. Il progetto PARTERRE ne è un esempio.
òòòòò


l

BIOGRAFIA BREVE
Anna è autrice e performer, cresce in ambito sportivo e si interessa all’interazione tra linguaggi artistici differenti.
Lavora con e per altri autori, come i collettivi Jennifer rosa e Kinkaleri, Boris Charmatz, Virgilio Sieni, Francesca Foscarini, Ivan Perez, Elena Giannotti, Silvia Gribaudi, Jérôme Bel e Andrea C.Martini (come interprete e assistente di ricerca).
Collabora con la video artista Elisa Campagnaro e il musicista Andrea Sanson. I suoi primi lavori sono superfame (finalista a DNA 2016), VU vegetable women (selezionato per Anghiari Dance Hub 2016/17) e LSN (2018). Collabora con i Dance Makers, un gruppo di artisti della danza.
Ha studiato design della luce e Counseling fenomenologico.
Con la sua associazione, gestisce lo spazio Voll (VI). Scrive poesie.

 

CURRICULUM COMPLETO